Stella pittrice

Dicono cose stupide che vorrei non udire nemmeno da lontano,
ma è come se si infiltrassero nelle mie orecchie, nonostante tenti di tenerle fuori,
e si stabiliscono là dentro, nella mia testa, e fan loro i miei pensieri, non posso più far nulla.
Si son presi tutto, solo il tempo m’è rimasto, unico elemento fuggevole, ma per lo meno non fittizio. Vuoto irreparabile di ciò che è futile e credevo vero, nuvole di ieri sul sereno di domani, è l’incertezza di oggi che mi fa dubitare.
E si scatena l’incendio nel cuor mio, bruciano i ricordi e superstiti si gettano nel mare, piovono le ansie e diventan un tutt’uno: un oceano di dolore e silenziose gocce di felicità.
Freddi riflessi negli occhi che scorgono la sublime infinità.
Vorrei poterti dire che non mi manchi, che non mi trovo in bilico tra spazio e tempo, che non ci sono desideri sospesi, nè dissolvimenti di parole vorticose, di toni fiammeggianti e sensazioni macchiate.
Ma è tutto indispensabile, anche lo spettro che ci vuole lontani e dipinge questa storia, ed io, sotto questa stella e con queste sciocche mani, la disegnerò di nuovo, solo per te…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...