La felicità

"Felice è dunque quella vita che si accorda con la sua propria natura, il che è possibile solo se la mente, in primo luogo, è sana, ma sana sempre, in ogni momento, poi se è forte ed energica, decisamente paziente, capace di affrontare qualsiasi situazione, interessata al corpo e a quanto lo riguarda ma senza ansie e preoccupazioni, amante di tutto ciò che adorna la vita ma con distacco, disposta a servirsi dei doni della fortuna ma senza farsene schiava. Comprendi bene – anche se non aggiungo altro – che una volta eliminate tutte le cause di irritazione e di paura, ne conseguono una calma interiore ed una libertà ininterrotte: infatti ai piaceri e agli allettamenti, che sono fragili e di breve durata, e che ci nuocciono col loro solo profumo, subentra una gioia incommensurabile, salda e costante; e poi la pace e l’armonia dell’anima, l’elevatezza e la bontà: la cattiveria è sempre frutto di una malattia."

Lucio Anneo Seneca "La felicità"
_________________________________________________

Mi farebbe piacere che fosse veramente così facile, avere una mente sana, forte ed energica, paziente, capace di affrontare qualsiasi situazione, senza ansie e preoccupazioni, amante di tutto ciò che adorna la vita ma con distacco. Viene da se che non è così semplice, e io sembro essere nata per complicarmi l’esistenza, per evitare di vivere secondo questi principi, che conosco bene e perseguo, ma ogni volta che credo di averli in mano…ecco che mi scivolano di nuovo, scappano dalle fessure fra le dita… Ci ritento continuamente, credo di fare un passo avanti, e invece niente, sono sempre ferma e non capisco che mosse debba fare. Ovunque sia, ovunque vada, mi porto dietro queste zavorre che vorrei tanto avessero ali per allontanarsi.
O io vorrei avere ali affinchè non mi seguano…
Provoca un angoscia intermittente quando mi accorgo che sono lontana da quello che voglio essere, e una gioia effimera quando credo di essere come voglio. E tutto gira indipendentemente da me, mi tratta con indifferenza…
Sono stata un leone una volta…adesso sono solo me, una triste me, depressa e patetica me, insoddisfatta, cacacazzo, petulante, piagnuccolante e lamentosa me.
Passerà…anche questo momento, anche questa stazione, passerà…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...