E quando sembra che i bimbimichia in fila in biglietteria davanti a me potessero essere la cosa peggiore…

Scopro che oggi viaggerò sul silenzioso e comodo minuetto della nostra cara zia Trenitalia.
Il maltempo mi ha reso particolarmente misantropa oggi, e la poca voglia di tornare in paese sapendo di dover prendere il bus da marrubiu e quindi trascinarmi la valigia ovunque mi fa odiare chiunque incontri per strada, sul pullman, in stazione.

Così arriva il minuetto al binario, e un po’ mi sollevo, viaggerò comoda oggi. Entro, prendo posto in prima classe per stare ancor più per i cazzi miei, e invece no… arriva una mandria di persone e bambini… famiglie! Argh! Con bambini piccoli! (al momento silenziosi, o forse non sento per via delle cuffie)… Fatto sta che la coppia+bimbo16mesi affianco a me ogni tanto si sbaciucchia come i 13enni alla fermata ctm di Via Roma, e gesticolano incomprensibili. Humm ok, ultratrentenne che si “imprassada” alla moglie, va bene che è primavera, però suvvia… E io scrivo di voi, sperando di non incontrarvi di nuovo.
Ok…ora ricordo perchè non voglio figli, in realtà non l’ho mai dimenticato, ma certe scene rafforzano le mie convinzioni.

E poi andare via da Cagliari mi fa provare un senso di nostalgia preventiva, del tipo “Queste saranno le sensazioni che proverai, ma amplificate, se deciderai di andartene da quì”, come se qualcosa di misterioso mi avesse per magia legato a questa città, che all’inizio odiavo – Eh si, lo so io cos’è-  potrebbe asserire qualcuno, No. Anche, ma non esclusivamente, sapete bene come la penso su certe cose.

No, evitiamo di scrivere cose a cui non dovrei pensare ora, posticipiamo a Luglio certi argomenti, ora non è tempo di rifletterci, è controproducente e mi fa salire l’ansia inutilmente.

Dovrò pur spendere qualche parola sulla creazione del mio nuovo blog, no? A volte certi cambiamenti sono necessari, come un imminente taglio di capelli u.u
Non ho mai tenuto un blog sul livespace sia per questioni di riservatezza, sia perchè la grafica non mi ha mai entusiasmato troppo, per dirla con un eufemismo. Però adesso non mi disturba affatto, anzi credo sposterò tutti i vecchi post da blogger (mi spiace per i commenti :/)

Beh, sono a Uras, è tempo di chiudere il laptop. See ya!

Annunci

Un pensiero riguardo “E quando sembra che i bimbimichia in fila in biglietteria davanti a me potessero essere la cosa peggiore…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...