Niente mimose, please.

Niente mimose, please.
Non solo perché potrebbero scatenare prematuramente la mia allergia stagionale, o perché lasciarle sull’albero sarebbe un gesto ben più ecologico che farle puzzare dentro un vaso, togliendo colore alle strade. Ma anche perché non c’è niente da commemorare l’8 marzo, non c’è un reale motivo per cui dovremmo ricevere degli auguri dagli uomini, o scambiarceli tra noi.
Non c’è stata nessuna strage in nessunissima fabbrica negli USA. E’ una data scelta dall’ONU, capito? Una data decisa attorno a un tavolo da diplomatici e politici, non c’è nulla di romantico in tutto ciò, davvero nulla. Un gruppo di persone ha deciso che una volta all’anno, ogni paese, avrebbe dovuto dedicare una giornata alle donne, ecco tutto.
Cosa c’è, dunque, da festeggiare o da ricordare? A mio avviso, assolutamente nulla. E mi fanno davvero ridere tutti quei messaggi ipocriti e leccaculo di chi non ha la minima idea di quanto in passato, le donne abbiano dovuto fare a pugni con la realtà per guadagnarsi diritti e dignità. Forse nemmeno noi, donne di oggi, possiamo capire a fondo.

Possiamo solo leggere la storia, ecco cosa c’è da ricordare, la nostra storia, le vittorie, i passi compiuti, che in questa giornata non vengono neanche lontanamente menzionati, e che sarebbero l’unica cosa degna di essere celebrata.

Cinicapersempre

11038796_10205316569907384_2610329763242500010_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...